Agenda 2030

Agenda 2030

Dove scrivi i compiti, le scadenze per consegnare una ricerca, i compleanni dei tuoi amici? Sul tuo coloratissimo e scarabocchiatissimo diario, giusto? Gli adulti non hanno un diario come il tuo, ma un’agenda (di carta o sul computer): lì segnano le cose che devono fare, gli appuntamenti, gli impegni.

I compiti dell’ONU per il 2030

Ecco, l’Agenda 2030 è proprio una specie di agenda su cui i Paesi che appartengono all’ONU (Organizzazione delle Nazioni Unite) hanno deciso di scrivere i compiti da svolgere tutti insieme… per il 2030. Poi hanno firmato e hanno promesso di impegnarsi al massimo per svolgere questo grande lavoro di gruppo. Come in tutti i lavori di gruppo, anche qui ci sono due grandi regole: bisogna coinvolgere tutti e ciascuno deve fare la sua parte.

Questo grande lavoro di gruppo ha un titolo molto impegnativo: Trasformare il mondo. È andata così: i 193 Paesi dell’ONU si sono riuniti, si sono confrontati, hanno ascoltato la voce degli scienziati e degli esperti, e hanno deciso che è giunto il momento di fare qualcosa: ci sono troppe cose che non vanno sul nostro Pianeta e dobbiamo affrontarle subito. Per esempio ci sono tantissime persone che soffrono la fame, che non possono curarsi e non hanno una casa; ci sono donne e bambini che vengono maltrattati; continuiamo a inquinare l’aria, l’acqua, la terra… Adesso basta.

Missione: raggiungere i 17 Obiettivi e arrivare al traguardo dello sviluppo sostenibile

Di tutti questi problemi, i Paesi dell’ONU hanno scelto i 17 più urgenti da risolvere, e li hanno raffigurati sull’Agenda con i quadratini colorati che vedi qui sotto e che ti spiegheremo uno a uno. Sono i 17 Obiettivi per lo sviluppo sostenibile o Global Goals. Scoprirai che non sono in ordine di importanza: anzi, sono tutti strettamente collegati uno all’altro, e senza uno solo di questi non si possono conquistare gli altri. La missione è: raggiungerli tutti e arrivare al traguardo dello sviluppo sostenibile. Infatti il nome intero dell’Agenda è Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Global Goals, 17 Obiettivi per lo sviluppo sostenibile

Clicca sul quadratino di ogni obiettivo per saperne di più e scoprire che cosa puoi fare in prima persona.

Sviluppo sostenibile: una sfida a tempo

Ma che cosa vuol dire “sviluppo sostenibile“? Sviluppo significa crescita: come ognuno di noi, anche l’umanità intera cambia nel tempo, si evolve, cresce. E questo è giusto, ma la crescita deve essere sostenibile, cioè “sopportabile” per il Pianeta e per tutte le persone che lo abitano: il traguardo è un un mondo verde, in pace, dove vivere in armonia tutti insieme, tenendoci per mano e senza lasciare indietro nessuno. E tutti vuol dire non solo noi ragazze e ragazzi e donne e uomini, ma anche le piante, gli animali, perché (anche se non sembra) siamo legati gli uni agli altri. Piano piano scopriremo insieme in che modo.

Ne vale la pena, insomma, ma c’è un’altra difficoltà: questa è una sfida a tempo! La clessidra è già girata e finirà nel 2030. Dopo, sarà troppo tardi per raggiungere certi obiettivi. Beh, dirai, abbiamo davanti degli anni! Ma se guardi gli obiettivi, capirai che in realtà il tempo a disposizione è poco, anzi, pochissimo! Si tratta di combattere l’inquinamento, di eliminare la plastica, di cancellare la fame e la povertà, le guerre e l’ignoranza… Mica roba da poco!

Sei pronto a far parte anche tu della Missione per lo sviluppo sostenibile? Clicca uno a uno i 17 Obiettivi e scopri che cosa puoi fare in prima persona per contribuire a cambiare il mondo. Forse non lo sai, ma sei uno dei protagonisti di questa grande avventura verso un futuro migliore!